GLI SPETTACOLI  |  BIGLIETTI E INFO  |  PRENOTA IL TUO BIGLIETTO  |  DOVE SIAMO  |  CONTATTI

 

TORNA AL SITO PRINCIPALE

 

 

 

 

NOTE DI REGIA


 

Luglio 1952: Yvelyne, 24 anni, viene in possesso di un manoscritto dell’ava Violette Ailhaud custodito fino a quel momento da un notaio per sua espressa volontà.

E’ trascorso più di un secolo dall’incredibile storia che la diciassettenne Violette ha vissuto nel 1852 e raccontato alla fine della Prima Guerra Mondiale, affidandone la memoria a questo manoscritto, ma la vicenda narrata sorprende ancora ed emoziona per la sua vibrante intensità.

Con VITA diamo voce e corpo a Violette e con lei a tutte le donne tragicamente coinvolte nella follia delle guerre, per celebrare un palpitante inno alla VITA e alla inarrestabile potenza rigenerante dell’Amore.

La spiritualità delle musiche sacre della mistica medievale Hildegard Von Bingen si sposa con le vitali improvvisazioni del sassofonista Javier Eduardo Maffei e col racconto di VITA in un suggestivo abbraccio sospeso nel tempo


”La vita girava.

Era stata dura e bella con noi

e lo sarebbe stata ancora”

 

Patrizia Paoloni

 

 

ALBUM FOTOGRAFICO

 

 

seleziona per ingrandire

 

 

LOCANDINA / PROGRAMMA DI SALA

 

   

seleziona per ingrandire

 

 

CONTENUTI  ESTERNI

 

   

 

 

CAST ARTISTICO

 

VOCI NARRANTI

 

 

 

 

Figuranti

 

 

 

 

musiche

di Hildegard Von Bingen

con improvvisazioni

del sassofonista

 

 

 

maddalena boiani

paola mariotti

amarilli sucato

sara tomasucci

 

Andrea Bertuccin

BEATRICE COCCIA

sofia tiberi

Camilla polidori

 

 

 

 

Javier eduardo maffei

 

Drammaturgia e regia di Patrizia Paoloni

 

Scenografia e progetto luci

Bisser Genga

 

Tecnico Luci

Giorgio Bartolucci

 

Consulente musicale e tecnico audio

Caterina Veddovi

 

Direttore di scena

Bisser Genga